Ci sono due modi per collaborare con noi. Il primo riguarda le collaborazioni che offriamo agli Enti del turismo, Agenzie turistiche, Hotel e strutture ricettive varie, Ristoranti e così via. Il secondo modo per collaborare con noi riguarda i viaggiatori indipendenti che abbiano voglia di scrivere e di raccontare un viaggio che gli è rimasto nel cuore.

Collaboriamo? I servizi che offriamo

I nostri viaggi si sono svolti per lo più nel vecchio continente. In totale, abbiamo visitato 41 paesi. Creiamo degli itinerari ad hoc che non vediamo l’ora di condividere con i nostri lettori! Il nostro desiderio, e ambizione, è uscire dalla nostra comfort-zone europea. Cosa significa viaggiatori titubanti? Viaggiare con titubanza vuol dire pensare e ripensare se partire o meno. Ma alla fine si parte sempre! Perché, in fondo, chi viaggia con titubanza non vede l’ora di partire (ha solo bisogno di una spinta). Il blog Hesitant Explorers nasce nell’Agosto 2018 proprio con l’intenzione di fornire ai più titubanti la spinta necessaria. Potete scoprire qualcosa in più su di noi, cliccando qui sotto!

Ma quali sono i servizi che offriamo?

  • Post, storie e immagini sponsorizzati
  • Social advertising
  • Contenuti personalizzati in ambito travel
  • Programmi di affiliazione su misura
  • Recensioni di prodotti e/o servizi
  • Blog tours

Inoltre, qui potete trovare il nostro mediakit (aggiornato a Gennaio 2020) in cui diamo alcuni dati statistici riguardanti il nostro progetto.

Vuoi aprire un blog di viaggi?

Stai pensando di aprire un blog di viaggi tutto tuo? Sei alla ricerca di fonti di ispirazione o qualche consiglio su come partire per aprire un blog di viaggi?

Al giorno d’oggi far partire un travel blog non è semplice. Di seguito, una piccola riflessione al riguardo, in base alla nostra breve esperienza. Il tutto condito da una proposta per chi, come noi, avesse in mente di aprire un blog di viaggi.

Aprire un blog di viaggi: la nostra esperienza!

La nostra è una storia recente: tutto inizia poco prima delle ferie estive 2018. Una sera, infatti, ci ritroviamo a guardare qualche filmato su YouTube di travel vloggers italiani. Ne siamo subito rapiti. Ci spariamo decine di filmati delle varie avventure di questi ragazzi o coppie in giro per il mondo. Ci appassioniamo e, grazie a loro, viaggiamo con la mente e con lo spirito.

Da quel momento in poi, è affiorata nella nostra mente la voglia di fare qualcosa di simile. Allo stesso tempo, però, ci siamo resi conto che non avremmo mai avuto la forza e il tempo per partire come video loggers su YouTube. E’ un mestiere che, per quanto ci possa piacere, si allontana tantissimo dalle nostre competenze.

Cosa fare allora?

Quindi, ci siamo fermati e abbiamo pensato a cosa potessimo creare partendo da qualcosa di concreto, qualcosa su cui poter lavorare senza un impegno così massiccio. Ecco Hesitant Explorers!

Aprire un blog di viaggi ci è sembrata la soluzione allo stimolo di voler condividere le tante esperienze che, ogni anno, viviamo.

Il primo passaggio è stato da vlogging a travel blogging, da video a scrittura. Come accennato anche nella pagina Chi siamo, il nostro lavoro ci porta spesso e volentieri a redigere rapporti, articoli scientifici e tanti altri documenti scritti. Scrivere per raccontare i nostri viaggi diventa quasi una pura formalità!

Anche se, come abbiamo presto imparato, per aprire un blog di viaggi non serve solo saper scrivere.

Le competenze per aprire un blog di viaggi: WordPress, social..

 La prima settimana l’abbiamo passata a trovare un nome che potesse rispecchiare il nostro carattere. Non solo, aprire un blog di viaggi pensando di poter trovare un dominio tipo ilmioblogdiviaggi.it non sarà assolutamente una passeggiata! Spesso, i nomi e i domini a cui avete pensato con tanto amore e dedizione saranno presi da qualcun’altro.

Sui social, la battaglia si fa anche più dura. Facebook e Instagram, in particolar modo, sono caratterizzati da una miriade di pagine in cui qualche novello blogger si è cimentato per poche settimane per poi lasciar perdere. Purtroppo, bisogna mettere in conto tanta pazienza già solo per scegliere il nome del vostro blog di viaggi.

Ci trovi su..

Una volta trovato il dominio e aperte le pagine social, il problema più importante è riempire di contenuti questi strumenti. Emerge una nuova sfida: confrontarsi con la dura legge di WordPress (o chi per lui) e dei social media. E’ controproducente scrivere articoli senza utilizzare strumenti online che ti aiutino a capire quali siano le parole chiave da usare. Inizierete quindi a confrontarvi con vocaboli come: pagine statiche, plug-in, widget, tags, Analytics, ecc. ecc.

Il passo ancora successivo è oltrepassare la propria comfort-zone, la cerchia di amici. Infatti, nelle prime ore, vi sentirete entusiasti perché tanti amici inizieranno a seguire e sostenere la vostra idea di aprire un blog di viaggi. Peccato, però, che questa prima spinta perderà presto vigore e vi troverete quindi a cercare nuove soluzioni per catturare piccolissime fette di nuovi follower. Come? In tutti i modi possibili, andando a tentativi.

Collaborate con Hesitant Explorers!

Vi abbiamo voluto raccontare cosa è significato per noi aprire un blog di viaggi. Non tanto perché vogliamo sconsigliarvi di farlo, è un’esperienza entusiasmante che sicuramente ti arricchisce di tante competenze. Si tratta, però, di un secondo lavoro, a tutti gli effetti. Strutturare il vostro blog di viaggi su WordPress richiederà tantissimo tempo (noi ancora ci stiamo combattendo). Pubblicare post su Instagram, Facebook e Twitter, tutti con contenuti unici (senza spammare lo stesso messaggio per ogni canale) è altrettanto faticoso. 

Quindi, prima di aprire un blog di viaggi, perché non collaborare con noi? Da parte nostra, vi offriamo una struttura già funzionante, una buona base di follower sui principali social e tanta voglia di migliorare insieme! Cosa chiediamo? In una parola: costanza e rispetto reciproco. Possiamo stabilire insieme la vostra partecipazione a Hesitant Explorers. La cosa più importante, però, rimane mantenere la parola data.

Africa Albania America Latina Asia Austria balcani Baltici Bosnia Brasile Bulgaria Caucaso Croazia Emilia Estonia Europa Francia Gastronomia Georgia Germania Grecia Italia Kosovo Langhe Lettonia Lituania Lombardia Maranhão Montenegro Paesi Bassi Polonia Portogallo Regali Regno Unito Repubblica Ceca Roma Romania San Valentino Serbia Sicilia Slovenia Spagna Svezia Uganda

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
error: Il contenuto è protetto!