Seguici su InstagramSeguici su FacebookSeguici su Pinterest

Cosa vedere a Chania: 16 cose da non perdere a La Canea

Scopri con noi i migliori alloggi su Booking, l'assicurazione di viaggio Heymondo, le offerte più convenienti con Skyscanner e Omio oppure le attività più divertenti con Civitatis o Sightseeing Pass che puoi vivere qui: Grecia. Clicca qui sotto per aprire le proposte dei nostri partner incluso il 10% di sconto per l'assicuazione Heymondo. Per un viaggio senza sorprese e indimenticabile!

In questo articolo ti parliamo di cosa vedere a Chania (o Hania, o la Canea in italiano), la regione più occidentale di Creta, isola dove abbiamo passato un mese a luglio 2023. Questa regione fa per voi se volete andare alla scoperta delle spiagge più famose di Creta (Balos e Falasarna per dirne due), se siete amanti della natura e delle attività outdoors. Facendo un recap del nostro viaggio abbiamo racimolato almeno 16 cose da non perdere a Chania.

1. La spiaggia più famosa di Chania: Balos

Sulla spiaggia di Balos abbiamo scritto un articolo che ti consigliamo di leggere in caso volessi andare nella spiaggia più famosa di Creta. Il mare di Balos è un mare poco profondo con un’atmosfera che ricorda i Caraibi. Un vero paradiso dove non c’è molto da fare se non nuotare e mettersi all’ombra sotto un albero profumato. Se raggiungete Balos in macchina, dal parcheggio avrai l’opportunità di goderti una vista mozzafiato sulla spiaggia.

2. Cosa vedere a Chania: Falasarna

Falasarna è una spiaggia facile da raggiungere a due passi Kissamos. Si distingue per la sua ampia distesa di sabbia bianca e acque cristalline che assumono varie tonalità di verde acqua. Falasarna è il luogo ideale per rilassarsi al sole e concedersi lunghi riposi sotto l’ombrellone. È la meta perfetta per chi desidera visitare una spiaggia ”easy” nel cuore della regione di Chania!

3. L’antica città di Polirinia: una tappa inusuale a Chania

Polirinia, un’antica città fondata dai Dori nel VI secolo a.C. Fu la città-stato più significativa della parte occidentale dell’isola, insieme a Cidonia (l’attuale Haniá), con la quale era costantemente in conflitto. Quando i Romani conquistarono l’isola, presero anche il controllo di Polirinia, dove costruirono acquedotti e strade. Per raggiungere la vecchia acropoli, è necessario percorrere un sentiero per circa 30 minuti, ma la vista che si può ammirare da lì ripaga sicuramente dello sforzo! Vale la pena esplorare anche l’attuale Polirinia. Vi suggeriamo di fare una sosta presso il centro informazioni, dove una signora molto gentile proveniente da Liverpool vi offrirà un’ottima limonata fresca.

Un mese a Creta
Cosa vedere a Chania: la spiaggia di Balos
Un mese a Creta
Tramonto sulla spiaggia di Falasarna
siti archeologici a Creta
Polirinia è una cosa da vedere a Chania

4. Cosa vedere a Chania: I 9 villaggi dell’Innahorion

L’Innahorion è una regione montuosa situata nell’entroterra di Chania conosciuta per i suoi pittoreschi villaggi tradizional (9 in tutto, innahorion, viene da enneia – nove – e horia – villaggi). Questi villaggi conservano ancora l’atmosfera autentica della vita cretese e offrono ai visitatori un’esperienza unica.

Alcuni dei villaggi più noti nell’area dell’Innahorion includono:

  1. Skaloti: Situato su una collina con vista sul Mar Libico, Skaloti è un villaggio tranquillo con case in pietra tradizionali e strette stradine lastricate.
  2. Rodovani: Caratterizzato dalle sue pittoresche piazze e dalle strette stradine acciottolate, Rodovani è un affascinante villaggio che offre una vista mozzafiato sulle montagne circostanti e sul mare.
  3. Elos: Questo villaggio è famoso per i suoi alberi di castagno secolari e il suo ambiente incontaminato.
  4. Afrata: Situato vicino alla costa, Afrata è un affascinante villaggio costiero con una bella spiaggia di ciottoli.
  5. Voulgaro è un altro affascinante villaggio circondato da una splendida campagna cretese, con colline verdi, uliveti e vigneti che si estendono fino all’orizzonte.

Con le loro case in pietra, le stradine tortuose e l’ospitalità dei residenti locali, i villaggi dell’Innahorion sono un tesoro da esplorare per coloro che cercano un’esperienza autentica a Creta.

5. Moni Chrysoskalitissas: il monastero più bello di Chania

Il Monastero Chrysoskalitissas è uno dei luoghi più iconici e suggestivi di Creta. Situato nei pressi del villaggio di Elafonisi, questo monastero ortodosso greco è famoso per la sua posizione spettacolare e la sua storia ricca di fascino. Il nome “Chrysoskalitissas” significa “scala d’oro” in greco, e deriva dalla leggenda secondo cui una delle scalinate del monastero si trasformerebbe in oro per coloro che sono veramente devoti. Il monastero è dedicato alla Vergine Maria e celebra la sua festa il 15 agosto, attirando numerosi pellegrini e visitatori.

La sua costruzione risale al XVII secolo, anche se il sito ha una storia molto più antica, risalente all’epoca bizantina e forse addirittura minoica. Il monastero attuale è stato restaurato e ampliato nel corso dei secoli, ma ha mantenuto il suo carattere e la sua autenticità. Il Monastero Chrysoskalitissas sorge su una scogliera rocciosa che si affaccia sul Mar Libico, offrendo una vista spettacolare sul mare turchese e sulle coste selvagge circostanti.

6. La nostra spiaggia preferita a Chania: Kedrodasos

La spiaggia di Kedodrasos è una preziosa scoperta lungo la costa nord-occidentale di Creta, nella regione di Haniá. Caratterizzata da un’atmosfera selvaggia e incontaminata, Kedodrasos offre una fuga idilliaca per coloro che desiderano allontanarsi dalla più affollata spiaggia di Elafonisi.

Per raggiungere questa spiaggia, è necessario percorrere un breve sentiero naturale, ma la ricompensa è una vasta distesa di sabbia dorata e acque cristalline di un blu intenso. Circondata da scogliere e colline, la spiaggia offre un ambiente intimo e isolato, perfetto per gli amanti della natura e coloro che cercano tranquillità autentica. Si consiglia di visitare Kedodrasos al mattino per godersi una giornata di mare serena e poi spostarsi ad Elafonisi nel tardo pomeriggio.

7. Cosa vedere a Chania: Elafonissi

Elafonisi è una spiaggia straordinaria, la seconda più famosa dell’isola. Ciò che la rende unica è la sua sabbia rosa, formata dalla combinazione di cristalli di quarzo rosa e frammenti di conchiglie che si mescolano alla sabbia bianca.

Per raggiungere Elafonisi, si percorre una strada panoramica che attraversa paesaggi rurali e pittoreschi. Oltre alla sua bellezza naturale, la spiaggia offre opportunità per fare il bagno, lo snorkeling e lunghe passeggiate sulla sabbia. Come per Balos e altre spiagge rinomate di Creta, è consigliabile pianificare con astuzia: evitare gli orari di punta e visitare la spiaggia solo al mattino o al pomeriggio. Noi siamo arrivati verso le 17 e abbiamo potuto goderci una spiaggia notevolmente più tranquilla.

Un mese a Creta Chrysoskalitissas
Cosa vedere a Chania: Monastero Chrysoskalitissas
Un mese a Creta Kedrodasos
Kedrodasos è una delle nostre spiagge preferite di Chania
Elafonisi un mese a Creta
Elafonissi: una delle spiagge più famose di Chania

8. La spiaggia dei local di Chania: Sougia

Sougia è una tranquilla baia situata vicino a Paleochora lungo la costa sud-occidentale della regione di Chanià, affacciata sul mar Libico. Questo incantevole angolo è particolarmente amato dai locali della regione in cerca di un rifugio rilassante in riva al mare. Sougia offre un’atmosfera serena e un’opportunità per immergersi nella natura incontaminata dell’isola cretese.

Tuttavia, è importante tenere presente una considerazione pratica: non ci sono benzinai a Sougia. È essenziale fare il pieno di carburante prima di partire per questa destinazione meno frequentata. Assicuratevi di avere abbastanza benzina nel serbatoio per l’intera escursione, in modo da poter godere appieno della vostra visita senza preoccupazioni.

9. Le gole più lunghe d’Europa sono a Chania: le Gole di Samaria

Alle Gole di Samaria abbiamo dedicato un articolo ad hoc che ti consigliamo di leggere in caso stessi pianificando un trekking nelle gole più lunghe d’Europa. Il canyon di Samaria si estende per circa 16 chilometri rendendo il trekking impegnativo ma spettacolare. Ti consigliamo di indossare calzature comode ed un costume da bagno. Si arriva ad Agia Roumeli, dove il suo mare cristallino e le acque turchesi rappresentano un’incantevole ricompensa per gli sforzi compiuti lungo il sentiero.

10. Cosa vedere a Chania: la sua capitale, La Canea

Se chiedessero cosa vedere a Chania sicuramente diremmo la sua capitale. Chanià abbiamo apprezzato il pittoresco porto veneziano, dove ci si può immergere nell’atmosfera storica della città ed ammirare le affascinanti architetture delle case risalenti al primo Novecento. Attraversando le intricate strade del centro, abbiamo fatto tappa presso la magnifica Moschea di Küçü Hassan, testimonianza della storia dell’isola di Creta.

Se si cerca il mare a due passi da Chanià c’è la penisola di Akrotiri. Ti consigliamo di visitare l’incantevole insenatura della spiaggia di Seitan Limani e ci siamo immersi nella storia della Spiaggia Stravos Gold Coast Beach, resa celebre dal film “Zorba il Greco”.

Ti servono dei consigli su dove cenare a Chania? Siamo pronti a darteli! Siamo stati da Ellotia, situato in un antico palazzo che emanava un fascino senza tempo. Nonostante i prezzi leggermente più alti, abbiamo apprezzato la discreta qualità del cibo e la selezione di ottimi vini, trovando che l’atmosfera del luogo fosse davvero unica e memorabile. Se cercate invece autentico gyros pita abbiamo due posti da consigliarti: l’Oasis e Thráka.

trekking alle gole di Samaria
Cosa vedere a Chania: trekking nelle gole di Samaria
Un mese a Creta quartiere veneziano Haniá
Il quartiere veneziano di Chania, la capitale dell’omonima regione
un mese a Creta Aptera
Cosa vedere a Chania: Aptera ed il suo teatro romano

11. Il sito archeologico di Aptera è da vedere a Chania

Parlando dei siti archeologici di Creta, non possiamo trascurare di menzionare Aptera, un antico insediamento fondato dai Dori il cui prestigio raggiunse l’apice durante l’Impero Romano (l’ingresso al sito costa solo 4 euro). Durante l’era dorica, Aptera si ergeva come una delle città-stato più influenti di tutta la Creta occidentale, testimoniando il suo ruolo cruciale nell’antichità. Le numerose rovine che si possono ancora ammirare oggi risalgono principalmente all’epoca romana.

Tra le rovine più suggestive spiccano il magnifico teatro antico, che offre uno sguardo sulla vita culturale e sociale dell’epoca, e l’imponente cisterna, la cui grandiosità è ancora visibile e accessibile al pubblico. Entrare nella cisterna offre un’opportunità unica per apprezzare l’ingegnosità delle infrastrutture idriche dell’antica Roma.

12. Cosa vedere a Chania: il paesino di Vámos

Vámos è un incantevole villaggio rurale che rappresenta un esempio di rinascita. Nel 1995, un gruppo di cittadini ha ottenuto finanziamenti dall’Unione Europea per il restauro delle antiche case tradizionali in pietra, e l’iniziativa si è rivelata un grande successo, restituendo vita e vitalità a Vámos.

Ancora oggi, la vita di comunità si manifesta chiaramente. Presso Oli Mazi, un piccolo caffè gestito dalla gentile signora Dina, rinomata per le sue deliziose zucchine fritte, è possibile osservare gli abitanti del villaggio che si godono una lunga pausa pranzo, accompagnata dalla dolce brezza marina.

13. Cosa fare a Chania: giro in barca da Hora Sfakion a Marmara

Dal porto nuovo di Hora Sfakion si può prendere un piccolo traghetto operato dalla compagnia Daskalogiannis/Deligiannislines, che porta fino al pittoresco villaggio di pescatori di Loutro. Il nome della compagnia, Daskalogiannis, è un omaggio a uno dei coraggiosi eroi della resistenza sfakiota. Il tragitto costa 13€ e consente di fare una sosta intermedia a Glyka Nera (acque dolci in greco), una spiaggia dall’acqua cristallina e la tranquillità che caratterizza le spiagge meno accessibili.

Loutro è un incantevole villaggio di pescatori, sebbene abbia perso parte della sua tranquillità a causa del turismo, soprattutto durante l’alta stagione. Le iconiche casette bianche e blu, alcune belle spiagge e alcune taverne caratterizzano il paesaggio.

Successivamente, ci siamo trasferiti a Marmara tramite un’altra barca, che offre trasferimenti regolari dal piccolo porto di Loutro. Anche a Marmara abbiamo trovato una spiaggia spettacolare, perfetta per godersi il mare greco.

un mese a Creta
Cosa vedere a Chania: il paesino di Vamos
un mese a Creta
Cosa vedere a Chania: il mare di Glyka Nera
un mese a Creta
Cosa vedere a Chania: il paesino di Loutro

14. Cosa fare a Chania: andare a Gavdos

Gavdos, conosciuta come l’isola più meridionale d’Europa, è un paradiso incontaminato. Conosciuta anche come l’isola di Calypso, Gavdos ha ispirato miti e leggende nel corso dei secoli, attirando viaggiatori in cerca di avventura e spiritualità.

Purtroppo non siamo riusciti a visitarla perché nel 2023 non era possibile fare una gita di un giorno all’isola di Gavdos nel 2023, poiché la compagnia Gavdos Cruises non era in servizio per i transfer giornalieri da Hora Sfakio. Tuttavia, nel 2023 si poteva trascorrere qualche giorno sull’isola imbarcandosi sulla nave di Anendyk che parte regolarmente dal porto di Hora Sfakion.

15. Cosa vedere a Chania: la montagna tra Anopoli e Imbros

Se cerchi un po’ di fresco ed un’eccellente gastronomia non possiamo che consigliarti una tappa ad Anopoli ed Imbros, due paesini di montagna a pochi chilometri da Hora Sfakion.

Nel primo borgo di montagna abbiamo cenato all’Anapoli Taverna, che si è rivelata una delle taverne più buone provate durante il nostro viaggio a Creta. Da non perdere assolutamente la vlita (verdure dell’orto all’agro), i fiori di zucca ripieni di feta ed il tourlou.

Ad Imbros abbiamo quasi dovuto metterci il maglioncino per quanto faceva fresco. Anche qui abbiamo mangiato divinamente andando nella taverna Drosia, dove una dolcissima e talentuosa ristoratrice ci apre le porte del suo ristorante.

Un mese a Creta Vlita
La famosa Vlita della taverna di Anopoli
cosa vedere a Chania - Imbros
La nostra cena ad Imbros
cosa vedere a Chania
Cosa vedere a Chania: Orthi Ammos

16. Cosa vedere a Chania: la spiaggia di Orthi Ammos

Orthi Ammos è una splendida spiaggia che si trova lungo la costa meridionale di Chania. Caratterizzata da un’atmosfera selvaggia e incontaminata, il suo nome greco significa “sabbia alta”, evidenziando la lunga distesa di sabbia che forma delle dune.

Questa spiaggia è notevolmente meno affollata rispetto ad altre mete turistiche dell’isola, offrendo un’esperienza più intima e rilassante. Sul lato orientale della spiaggia, è possibile trovare dell’argilla bianca per fare delle maschere rilassanti, e qui si incontrano principalmente i residenti locali anziché i turisti. Per quanto riguarda i ristoranti nelle vicinanze di Orthi Ammos, ti suggeriamo di fare un salto da Koutelo By the Sea, dove puoi gustare il piatto tipico degli spaghetti con pomodoro, yogurt greco, cozze e scampi!

Scopri con noi i migliori alloggi su Booking, l'assicurazione di viaggio Heymondo, le offerte più convenienti con Skyscanner e Omio oppure le attività più divertenti con Civitatis o Sightseeing Pass che puoi vivere qui: Grecia. Clicca qui sotto per aprire le proposte dei nostri partner incluso il 10% di sconto per l'assicuazione Heymondo. Per un viaggio senza sorprese e indimenticabile!

Hesitant Explorers

Lascia il primo commento