Seguici su InstagramSeguici su FacebookSeguici su Pinterest

Cosa vedere a Rethymno: 10 cose da vedere nella regione di Creta con il capoluogo più bello

Scopri con noi i migliori alloggi su Booking, l'assicurazione di viaggio Heymondo, le offerte più convenienti con Skyscanner e Omio oppure le attività più divertenti con Civitatis o Sightseeing Pass che puoi vivere qui: Grecia. Clicca qui sotto per aprire le proposte dei nostri partner incluso il 10% di sconto per l'assicuazione Heymondo. Per un viaggio senza sorprese e indimenticabile!

In questo articolo ti parliamo di cosa vedere a Rethymno, la regione che ospita la città più bella di Creta. Durante il nostro mese a Creta abbiamo selezionato 10 cose che bisogna vedere assolutamente nella regione di Rethymno. Ve lo diciamo subito, se cercate spiagge da urlo vi consigliamo di approfondire la regione di Chania, a ovest di Rethymno. Se invece siete alla ricerca di posti poco affollati e ricchi di fascino siete nel posto giusto.

1. Cosa vedere a Rethymno: Preveli

Preveli è un incantevole luogo situato a sud della regione di Rethymno, sul Mar Libico. La sua spiaggia è rinomata per la sua bellezza naturale. La spiaggia infatti si trova praticamente all’interno della Gola di Kourtaliotiko, dove il fiume Megalopotamos sfocia sul Mar Libico. Se tutti questi fenomeni naturali non bastassero a rendere la spiaggia di Preveli scenografici sappiate che c’è anche un bellissimo palmeto e la minuscola cappella di Agios Savvas.

Per sfruttare al meglio questa spiaggia esotica, consigliamo di visitarla al mattino o al pomeriggio, quando potrete apprezzarne appieno la bellezza.

Di seguito i tour consigliati per visitare Preveli con i nostri partner:

2. Cosa vedere a Rethymno: Triopetra

Triopetra si è rivelata una delle spiagge più belle che abbiamo visto a Rethymno, regione che non brilla per spiagge belle (per quelle citofonare Chaniá e Lasithi). Affacciata sul Mar Libico, Triopetra è una spiaggia enorme dove ci sono tre rocce giganti che hanno dato il nome alla spiaggia ”Triopetra”. Per raggiungere la spiaggia di Triopetra, ti consigliamo di seguire la strada che passa per Agia Galini visto che la strada tra Triopetra e Preveli è spesso in pessime condizioni. 

3. Cosa vedere a Rethymno: Argiroupoli

Argiroupoli è una pittoresca cittadina costruita sulle antiche rovine di Lappa, un importante insediamento romano nell’ovest dell’isola. Camminare per le sue strade è come viaggiare indietro nel tempo, con un mosaico del I secolo a.C. tra le sue gemme storiche.

Ma, secondo noi, ciò che rende davvero speciale Argiroupoli è la sua storia più recente. Negli anni ’80, il signor Stelios decise di piantare alberi di avocado, anticipando di gran lunga l’impennata della domanda per questo frutto. La sua visione ha portato la sua famiglia a produrre cosmetici a base di olio d’avocado. Oggi, il negozio Lappa Avocado, nel cuore del borgo, offre una gamma di prodotti di bellezza, tra cui una irresistibile maschera per capelli che abbiamo acquistato.

L’avocado è talmente importante per Argiroupoli che al Cafè Lappa potrai sorseggiare un ottimo succo di avocado preparato da una signora dolcissima.

Preveli spiagge di creta
Cosa vedere a Rethymno: Preveli, la spiaggia più famosa
Triopetra
Triopetra: spiaggia poco affollata e con il mare cristallino
Un mese a Creta
Il paesino di Argiroupoli

4. Cosa vedere a Rethymno: il capoluogo della regione

Rethymno, senza mezzi termini, è un gioiello. Probabilmente la città più affascinante di tutta l’isola. La sua bellezza è un mix affascinante di eredità veneziana e influenze turco-ottomane, che si mescolano in modo magico nei suoi vicoletti e nella sua architettura.

I veneziani hanno lasciato un’impronta indelebile, rendendo i vicoletti di Rethymno pittoreschi e suggestivi. E la decisione politica di rendere il centro storico un’area esclusivamente pedonale ha aggiunto un tocco di magia all’atmosfera già incantata della città.

Powered by GetYourGuide

Ma c’è di più nella storia di Rethymno. Conquistata dagli Ottomani nel 1646 e rimasta sotto il loro dominio fino al 1897, la città ha vissuto un periodo significativo come centro amministrativo turco. Questa storia tumultuosa ha reso Rethymno anche un centro di resistenza cretese contro l’oppressione turca. Non è raro imbattersi in stradine che sembrano trasportarti direttamente a Jeddah, in Arabia Saudita, evidenziando la ricca storia e le influenze multiculturali di questa straordinaria città cretese.

Se cerchi un posto dove mangiare a Rethymno ti consigliamo Niktaris Bakery per colazione e Baba koulis per pranzo. E per cena? Ne abbiamo un po’: Syn-Trofi Cooperative Grill, Asteras Cafaneio, Nikos (per un gyros) e Havesiliki (il nostro preferito a Rethymno). Se cerchi un posto per il dopo cena ti consigliamo Ali Vafi’s Garden, che ha una location pazzesca.

E le spiagge? Come abbiamo detto, non è il punto forte di Rethymno. E, inoltre, il Mar di Creta (dove si trova Rethymno) è decisamente meno bello del mar Libico. Detto questo a poca distanza c’è una piccola perla poco conosciuta: Glaros Beach. Si trova anche a due passi da  Klados Winery, dove potete prenotare una degustazione.

Di seguito i tour consigliati per visitare la città di Rethymno con i nostri partner:

5. Cosa vedere a Rethymno: Moni Arkadiou

Il Monastero di Arkadiou è un luogo importantissimo per la storia di Creta. È qui che, nel 1866, si verificò un evento che rimase impresso come l’olocausto di Creta.

Dopo una resistenza coraggiosa protrattasi per tre giorni, le forze turche finalmente irruppero nel monastero. Circa un migliaio di persone, tra cui 700 donne e bambini e 300 uomini, si erano rifugiate nel deposito di munizioni del monastero. Il frate responsabile dell’istituzione si trovò di fronte a una scelta disperata: far esplodere tutto. Armato di una semplice candela, si diresse verso la polvere da sparo. L’unica sopravvissuta fu una bambina cretese, simbolo di una tragedia che ha segnato profondamente la storia dell’isola.

Di seguito i tour consigliati per visitare il Monastero di Arkadiou con i nostri partner:

6. Cosa vedere a Rethymno: Valle di Amari

La Valle di Amari offre anche alcune gemme nascoste che rendono l’esplorazione di questa fetta della regione di Rethymno più interessante. Uno di questi tesori è Thronos, dove risiede un signore con una chiave speciale. Il potere della chiave? Quella di aprire la la chiesetta di Agia Panagia, situata nel cuore della cittadina. Dentro la chiesetta, i visitatori sono accolti da meravigliosi affreschi del Trecento, un tesoro artistico che lascia senza fiato.

Proseguendo il viaggio per la valle, ci si imbatte nel villaggio di Amari, dominato dal suo maestoso campanile ottocentesco. Dalla sommità di questa torre, si può avere una vista mozzafiato su tutta la valle. Poco distante si trova l‘antica città di Monastiraki, dove un minuscolo sito archeologico, seppur in stato di semi-abbandono, racconta storie antiche di civiltà passate. Nonostante gli scavi siano fermi, l’atmosfera di questo luogo rimane intrisa di storia e mistero.

Per pranzo, ci fermiamo alla Windy Place, una taverna familiare immersa nella bellezza della natura cretese. Qui gustiamo deliziose zucchine fritte e pomodori al riso, prima di dirigerci verso la nostra ultima tappa nella Valle di Amari: Gerakari, conosciuta come la città delle ciliegie. In questo tranquillo paesino, ci si può concedere una pausa gustando alcune succose ciliegie, immergendosi nell’atmosfera rilassante di questa comunità sonnacchiosa.

un mese a Creta
L’importantissimo Moni Arkadiou
cosa vedere a Creta, Loutro
Cosa vedere a Rethymno: il suo bellissimo capoluogo
cosa vedere a Rethymno
Gli affreschi di Thronos sono una cosa da vedere a Rethymno

7. Cosa vedere a Rethymno: Margarites

Margarites è una città rinomata tra i turisti per la sua tradizione ceramica, che risale addirittura all’epoca dei Minoici. Qui, numerosi negozi e botteghe artigiane celebrano l’arte millenaria della lavorazione della ceramica, offrendo ai visitatori l’opportunità di ammirare e acquistare opere d’arte uniche ispirate alla forma e allo stile delle ceramiche minoiche.

Il villaggio è piccolissimo ma ricco di fascino, con oltre 20 attività che si concentrano sull’unica strada che attraversa il paese. Se puoi, cerca di venire nel pomeriggio quando le comitive di turisti non prendono l’assalto questo piccolo villaggio.

Di seguito i tour consigliati per visitare Margarites con i nostri partner:

8. Cosa vedere a Rethymno: Eleutherna

La città vecchia di Eleutherna, un sito archeologico di grande rilevanza situato nell’entroterra di Creta, a 7 km da Moni Arkadiou. Fondata nei secoli VIII e VII a.C. dai Minoici, Eleutherna ha conosciuto diverse epoche di dominazione, comprese quelle dei Dori e dei Romani, che hanno lasciato un’impronta indelebile sulla sua storia e architettura.

Oltre alle suggestive rovine dell’antica città, Eleutherna ospita un museo archeologico che custodisce una vasta collezione di reperti rinvenuti durante gli scavi. Questi preziosi oggetti forniscono preziose informazioni sulla vita quotidiana, sull’arte, sulla religione e sulla cultura delle diverse civiltà che hanno abitato Eleutherna nel corso dei secoli. Tra le opere esposte, spiccano ceramiche finemente decorate, sculture suggestive, antiche monete e altri manufatti che narrano la storia e l’evoluzione di questa ricca e affascinante civiltà cretese.

cosa vedere a Rethymno Margarites
Cosa vedere a Rethymno: Margarites e la sua ceramica
cosa vedere a Rethymno
Il museo archeologico di Eleutherna ed i suoi ritrovamenti preziosi

9. Cosa vedere a Rethymno: Grotta di Melidoni

La grotta di Melidoni è un luogo di culto sin dal Neolitico, nonché uno spettacolo naturale di straordinarie stalattiti e stalagmiti. Come molte altre località della regione (come ad esempio Moni Arkadiou), Melidoni è stata involontariamente protagonista di una tragedia durante l’occupazione turca.

Nel 1824, circa 400 persone cercarono rifugio all’interno della grotta per sfuggire a un assedio da parte degli occupanti. Dopo tre lunghi mesi di resistenza, i turchi appiccarono un incendio all’ingresso della grotta, causando la morte per asfissia di tutti i rifugiati. La storia di Melidoni è un toccante ricordo delle tragedie vissute da molte comunità durante periodi di conflitto e oppressione.

cosa vedere a Rethymno
Grotta Melidoni è una cosa da vedere a Rethymno
agnello di anogia
L’iconico agnello di Ta Skalomata ad Anogia

Di seguito i tour consigliati per visitare la Grotta di Melidoni con i nostri partner:

10. Cosa vedere a Rethymno: Anogia

La cittadina di montagna Anogia è situata alle pendici del del Monte Ida (2456m), conosciuto anche come Monte Psilorítis. Si tratta della vetta più alta dell’isola. Anogia è il luogo ideale per fare una gita sull’Altopiano di Nída o andare alla Grotta di Zeus.

Qui vedrete le persone vestite ancora in maniera tradizionale: camicia nera con vraka e komboloïa alla mano. È davvero un luogo speciale se si cerca di capire qualcosa in più sulla vita rurale cretese. Se tutto ciò non dovesse bastarvi c’è anche un ristorante da dove vengono da ogni parte dell’isola: Ta Skalomata. Qui abbiamo mangiato l’agnello più buono della nostra vita con una vista panoramica da urlo.

Scopri con noi i migliori alloggi su Booking, l'assicurazione di viaggio Heymondo, le offerte più convenienti con Skyscanner e Omio oppure le attività più divertenti con Civitatis o Sightseeing Pass che puoi vivere qui: Grecia. Clicca qui sotto per aprire le proposte dei nostri partner incluso il 10% di sconto per l'assicuazione Heymondo. Per un viaggio senza sorprese e indimenticabile!

Hesitant Explorers

Lascia il primo commento