Cosa vedere a Terracina

Cosa vedere a Terracina: una bella scoperta nella costa laziale

Indice del Post

Dopo mesi, siamo riusciti a terminare il nostro tour virtuale nella Riviera di Ulisse. Terracina è stata l’ultima tappa dopo aver visitato San Felice Circeo, Gaeta e Sperlonga. A Terracina abbiamo dedicato poco tempo, ragion per cui questo articolo non può essere esaustivo. Sarà piuttosto una miniguida su cosa vedere a Terracina in un giorno. Se avanza del tempo, vi consigliamo di andare a vedere il Giardino di Ninfa

Cosa vedere a Terracina in un giorno

Tempio di Giove Anxur

Il tempio di Giove Anxur, situato nella sommità del Monte Sant’Angelo, ha una vista invidiabile sulla Riviera di Ulisse

Nel 329 a.C. il centro volsco di Anxur diventò una colonia romana e, nel 312 a.C. il Monte fu aggirato dalla via Appia, che serviva a collegare Roma con Capua (ve ne avevamo parlato in questo articolo su 4 itinerari da percorrere a Roma). Ma a che divinità era rivolto il culto del Tempio di Giove Anxur? Gli storici ne dibattono ancora, anche se ci sono due pretendenti maggiori: Giove fanciullo (Iuppiter Anxur) – che va per la maggiore  e Venus Obsequens, grazie ad alcune iscrizioni che sono state ritrovate nell’area.

In ogni caso, il tempio di Giove Anxur è inserito tra i più grandi santuari romani dell’età repubblicana che si possono trovare nel Lazio. Se volete saperne di più, vi consigliamo di dare un’occhiata al dettagliatissimo sito del comune di Terracina.

Purtroppo, quando ci siamo andati era chiuso. Attualmente è aperto tutti i giorni dalle:

  • 09h00 – 13h00
  • 15h00 – 20h00 (ultimo accesso 19h30)

Le tariffe sono 7€ (intero) e ridotto 5€.

Foro Emiliano di Terracina

L’antico Foro Emiliano era il centro cittadino della Terracina dell’epoca romana. Il Foro Emiliano era attraversato dalla via Appia ed una parte conserva ancora l’antica pavimentazione.  Ai suoi lati sorgevano i palazzi dell’amministrazione pubblica dell’antica città romana, tra cui un grande tempio marmoreo di epoca imperiale.

Anche se sono passati secoli, il Foro Emiliano di Terracina ha mantenuto la sua imponenza storica. Ed è, tra l’altro, la porta d’ingresso a quello che il centro della vita cittadina.

Cosa vedere a Terracina? Il Capitolium

Poco prima di entrare al Foro Emiliano, di cui vi abbiamo appena parlato, si trova il Capitolium di Terracina, ovvero il resto del tempio dedicato a Giove, Giunone e Minerva ovvero la triade capitolina. L’edificio risale alla seconda metà del primo secolo a.C.

È davvero molto suggestivo, soprattutto per tutti i panni stesi che si trovano in prossimità, dimostrando come la storia antichissima di Terracina sia inglobata nella vita di tutti i giorni.

cosa vedere a Terracina
Cosa vedere a Terracina? Perdersi nel borgo
cosa vedere a Terracina
Abitanti che si affacciano nella storia antica della città
Terracina Piazza del Municipio
Piazza del Municipio

Piazza Municipio è una delle cose da vedere a Terracina

La Piazza del Municipio di Terracina è semplicemente magnifica: in un attimo ti porta dritto a Spalato in Croazia. La piazza, come nel caso del Foro Emiliano, ha ancora la sua pavimentazione originaria del I secolo a.C., da dove si possono notare alcuni tra i monumenti più importanti della città, ovvero:

  • La Cattedrale di San Cesareo (o Duomo di Terracina) che risale al V-VI secolo a.C. 
  • Il Foro Emiliano
  • Il teatro romano

D’estate, la piazza viene letteralmente presa d’assalto dai giovani di Terracina che si ritrovano qui per bere un cocktail e passare del tempo insieme.

Cosa vedere a Terracina? Il teatro romano

Sempre dalla Piazza del Municipio si può osservare quello che un tempo era il teatro romani di Terracina. Il teatro, che si trovava letteralmente sulla via Appia, poteva ospitare circa 4000 persone. Fu costruito tra il I sec a.C. e poi risistemato in epoca imperiale. 

Come nel caso del Capitolium, è davvero impressionante come la vita di tutti i giorni conviva normalmente con tutta la storia di Terracina, che qui si respira in ogni angolo della città.

Come raggiungere Terracina

Lo so, saremo ripetitivi, ma è difficile raggiungere le varie città della Riviera di Ulisse con i mezzi pubblici (ed è un vero peccato). In ogni caso, potete dare un’occhiata al Cotral, che ha delle fermate in corrispondenza di Terracina. Il servizio è davvero molto migliorato e, tramite l’app, potete controllare gli orari dell’autobus.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stats Blog

Luglio 2021

0
Visualizzazioni
0
Utenti
0 k
Impressions
0 %
Ric. Org.
0 %
CTR media

Stats Instagram

Agosto 2021

0
Followers
0 k
Impressions
0 %
Engagement

Ottavo Colle

Ottavo Colle è un’associazione culturale che organizza incursioni urbane in spazi dismessi, in aree di archeologia industriale, in periferie storiche oggetto di gentrification, proponendo un cammino di conoscenza della “città periferica” ai percorsi tradizionali.

Irene Ranaldi, sociologa urbana e presidente di Ottavo Colle, è una nostra cara amica. Abbiamo partecipato alle sue incursioni urbane per le borgate e le periferie di Roma e ne siamo sempre rimasti affascinati, scoprendo volti e racconti nuovi della nostra città. Alcune proposte: Il  Corviale, A passeggio al Mandrione con Pasolini, Garbatella il borgo marinaro.

Churching

Churching è specializzata nello studio delle chiese. Non trattano solo le grandi basiliche di Roma ma soprattutto le chiese che custodiscono storie nascoste. Importante il loro valore culturale e storico-artistico spesso non valorizzato.

Conosciamo Sofia Federici, fondatrice di Churching, da tanti anni! I percorsi proposti sono assolutamente originali e curati e vi permetteranno di conoscere Roma come non la avete mai vista. Tutto per una lettura completa e ricca di ciò che è la storia di Roma. Alcune proposte: Tra la Bocca della Verità e l’Aventino, Torri e chiese tra i colli di Roma, Tra i mosaici di Roma.

Vuoi scoprire lati nascosti e curiosità su Roma?

È nato il nostro gruppo Facebook dove scambiare info, consigli e materiali sulla città eterna.