Dove mangiare a Bologna spendendo poco

Indice del Post

Il podcast TANTEANIME è qui!

Il 23 giugno 2022 è uscito il podcast che abbiamo realizzato con Chora Media in collaborazione con Abbonamenti Musei e Regione Lombardia. Ascoltaci per scoprire i 10 siti UNESCO che abbiamo visitato!
novità

A settembre 2020 abbiamo organizzato una reunion del viaggio in Georgia (organizzato con Painderoute) nella bella Bologna. Rimaneva però un solo quesito: dove mangiare a Bologna spendendo poco? Il resto era già tutto organizzato avendo prenotato il ristorante georgiano Pane Georgiano (davvero ottimo, per la cronaca).

Dopo una gita a Castell’Arquato, un pranzo hollywoodiano, una lunga passeggiata nel centro di Bologna e la presentazione del libro di Painderoute, ci era tornato un certo languorino. Ecco che è scattata la ricerca su dove mangiare a Bologna!

I criteri erano semplici: spendere il giusto, una trattoria sincera e tipica di Bologna, ancora meglio se in una zona un po’ più periferica. La nostra scelta (vincente) è ricaduta sull’Osteria Tato e Vino.

Dove mangiare a Bologna spendendo poco: come cerchiamo i nostri posti del cuore

Alessio è il maestro della ricerca dei trattorie tipiche e sincere. Ne sono una prova un po’ tutti gli articoli che trovate nella sezione Gastronomia

Come è iniziata la nostra ricerca su dove mangiare a Bologna spendendo poco? Facile, da un confronto incrociato tra Google Maps e Tripadvisor. I criteri su cui ci concentriamo sono 4:

  • Porzioni abbondanti e piatti succulenti 
  • Prezzi onesti
  • Location sincere
  • Recensioni su ristoratori gentili e alla mano (magari con un bell’aneddoto da raccontarti).

 

Se il ristorante rispecchia almeno 3 criteri su 4, il ristorante è nostro e siamo già con il telefono alla mano.

Tagliata nell'Osteria Tato e Vino, una trattoria sincera a Bologna
Dove mangiare a Bologna spendendo poco Osteria Tato e Vino
Pasta Gramigna con Salsiccia all'Osteria Tato E Vino

Dove mangiare a Bologna tipico: Osteria Tato e Vino

Insieme alla mitica LuckySouvlaki, ci siamo diretti all’Osteria Tato e Vino, in una zona più appartata rispetto al centro storico di Bologna. Tanto avevamo la macchina e dovevamo tornare a Milano in serata. Solo che non potevamo lasciare Bologna senza aver prima mangiato un bel piatto di Tagliatelle al Ragù (buono il georgiano eh, ma vuoi lasciare Bologna senza le tagliatelle?!).

L’Osteria Tato e Vino si è da subito rilevata una trattoria sincera a Bologna. Gli interni tutti di legno ed il menù dettato dal simpatico Oste sono davvero un’aggiunta divertente che ti avvolge subito in un ambiente accogliente.

I primi piatti sono deliziosi: le tagliatelle si sciolgono in bocca, il ragù è sublime, la pasta di Gramigna con salsiccia superlativa e la tagliata ottima. 

Ancora più pazzesco il prezzo: 15€ a testa per una cena ottima (bagnata da del buon vino della casa). Trovate un modo più dolce per salutare Bologna?!

Considerazione sull'Osteria Tato e Vino, una trattoria sincera a Bologna

Posti come l’Osteria Tato e Vino sono i posti che ci piacciono di più. Sono dei posti sinceri, dei luoghi economici e caldi, dove poter incontrare gente del posto. Sono quei posti che rendono il viaggio ancora più bello e dove è possibile incontrare tanta bella gente.

Grazie mille a Chiara, che è sempre pronta a seguire le nostre avventure culinarie. Anche a costo di tornare tardi a casa!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Il podcast TANTEANIME è qui!

Il 23 giugno 2022 è uscito il podcast che abbiamo realizzato con Chora Media in collaborazione con Abbonamenti Musei e Regione Lombardia. Ascoltaci per scoprire i 10 siti UNESCO che abbiamo visitato!
novità

Una risposta

  1. Grazie mille ragazzi per questo prezioso consiglio! Quando torneremo a Bologna sapremo senza dubbio dove andare a mangiare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Stats Blog

Agosto 2022

0
Visualizzazioni
0
Utenti
0 k
Impressions
0 %
Ric. Org.
0 %
CTR media

Stats Instagram

Giugno 2022

0
Followers
0 k
Impressions
0 %
Engagement

Ottavo Colle

Ottavo Colle è un’associazione culturale che organizza incursioni urbane in spazi dismessi, in aree di archeologia industriale, in periferie storiche oggetto di gentrification, proponendo un cammino di conoscenza della “città periferica” ai percorsi tradizionali.

Irene Ranaldi, sociologa urbana e presidente di Ottavo Colle, è una nostra cara amica. Abbiamo partecipato alle sue incursioni urbane per le borgate e le periferie di Roma e ne siamo sempre rimasti affascinati, scoprendo volti e racconti nuovi della nostra città. Alcune proposte: Il  Corviale, A passeggio al Mandrione con Pasolini, Garbatella il borgo marinaro.

Churching

Churching è specializzata nello studio delle chiese. Non trattano solo le grandi basiliche di Roma ma soprattutto le chiese che custodiscono storie nascoste. Importante il loro valore culturale e storico-artistico spesso non valorizzato.

Conosciamo Sofia Federici, fondatrice di Churching, da tanti anni! I percorsi proposti sono assolutamente originali e curati e vi permetteranno di conoscere Roma come non la avete mai vista. Tutto per una lettura completa e ricca di ciò che è la storia di Roma. Alcune proposte: Tra la Bocca della Verità e l’Aventino, Torri e chiese tra i colli di Roma, Tra i mosaici di Roma.

Vuoi scoprire lati nascosti e curiosità su Roma?

È nato il nostro gruppo Facebook dove scambiare info, consigli e materiali sulla città eterna.