Ristoranti a Parigi, piccola guida di sopravvivenza

Ristoranti a Parigi, piccola guida di sopravvivenza

Molti ci hanno detto che a Parigi si mangia male. Niente di più falso, anche se molti ristoranti a Parigi sono delle vere e proprie trappole per turisti. Prima però, leggi questa guida sulla cucina francese. Se non devi andare a Parigi, ma in altre città di Francia, qui abbiamo un bel po’ di articoli sull’esagono. 

La nostra “guida alla guida”

Non faremo una guida per quartiere ma per “tipologia di cibo”. Parigi come tutte le altre metropoli è piena di ristoranti etnici. Quindi, se la cucina francese vi stufa, ne potrete assaggiare di diversi tipi. In ogni caso, noi ci concentreremo soprattutto sulla cucina francese.

Ristoranti a Parigi: Mangiare in una cantine

Le cantine (mensa in francese) sono dei luoghi popolari dove mangiare piatti tipici francesi a prezzi onesti. Di solito si mangia in lunghi tavolino tutti insieme (come se fosse una mensa appunto).

Noi ve ne consigliamo tre: la cantine de Belleville (ottima tartare ed è una vera propria mensa), little cantine e la cantine du Troquet. Insomma, un’esperienza da fare se si è Parigi. 

Ovviamente abbiamo preso una formule (ve ne abbiamo parlato qui) con un antipasto, primo e dessert! Nota: se vi piacciono le tartare andate da Strogoff.

Ristoranti a Parigi: Mangiare in un bistrot

Mangiare in un café o bistrot è una delle cose da fare assolutamente a Parigi. Se state nel bel quartiere del Marais dovete assolutamente andare al café des musées(boeuf à la bourguignonne da provare). Accanto alla Tour Eiffel, forse uno degli unici porti franchi è les2gros, che prepara ottime pietanze a base di carne. Ultimo bistrot che ci sentiamo di consigliarvi (ma ce ne sono davvero moltissimi, tramite google e tripadvisor è facile farsi un’idea) è le comptoir du relais, uno storico bistrot parigino degli anni ’30. 

Ristoranti a parigi: i café

Ristoranti a Parigi: Mangiare delle crêpes e galettes

Les crêpes sono bretoni, come abbiamo specificato nel nostro articolo sull’enogastronomia francese

Andate nel quartiere di Montparnasse (ovvero il quartiere bretone), dove si trovano quasi sempre delle buone crêperies accompagnato da un buon sidro (totalmente diverso da quello irlandese e inglese – quello bretone è mille volte più buono). Vi consigliamo fra tutti La crêperie bretonne.

Pranzo veloce in Boulangerie

Se avete un budget limitato vi consigliamo di pranzare in una boulangerie. Niente paura, Parigi è piena di boulangerie dove potete mangiare delle ottime baguettes farcies, quiches ed altre leccornie. 

In ogni quartiere c’è almeno una boulangerie degna di nota. Quelle più famose sono: Dominique Saibron, La gambette à Pain, Dupain, Gontran Cherrier oppure L’essentiel

Le boulangerie sono anche il nostro posto preferito per fare colazione!

Ristoranti a Parigi: Mangiare una fondue e una raclette

Molti quando vengono a Parigi vogliono mangiare una fonduta o una raclette. Noi abbiamo selezionato alcuni ristoranti a Parigi che preparano delle fondute deliziose. 

Vi consigliamo assolutamente il Chalet savoyard, Pain vin fromages, Heureux comme Alexandre, Chalet de Neuilly e Les fondus de la raclette

In giro per le pasticcerie parigine

Non solo ristoranti a Parigi! Infatti  una gita a Parigi non può dirsi completa senza aver provato almeno una pasticceria. I desserts sono parte integrante della cucina francese e non potete tornare in Italia senza averli provati.

Probabilmente conoscete tutti le pasticcerie gioiellerie grazie alle foto de La Durée che girano su tutti i social. La pasticceria più antica  di Parigi si chiama Stohrer (aperta nel 1730), è il posto giusto se siete golosi. Pensate un po’ che Nicolas Stohrer (il fondatore della pasticceria) era il pasticcere ufficiale di Luigi XV. Mi dispiace cari amici napolati, ma è proprio lui l’inventore certificato della babà au rhum, o più comunemente il babà. Qui si può ancora mangiare la ricetta originale del baba. Un’altra pasticceria storica è il Café Pouchkine, dove la tradizione russa si mescola con quella francese . Ottime pavlova!

Poi esplorate e buttatevi. Ricordatevi, a Parigi se una pasticceria è bella è anche buona!

Alcuni locali parigini

Parigi brulica di localini carini dove prendere un tè oppure per un dopo cena. Il locale dell’hotel Hoxton è sicuramente un locale molto scenico e scenografico. Potete prendere qualcosa da bere a prezzi non troppo alti ma in una location stupenda. 

Se andate in estate vi consigliamo assolutamente di provare una delle Terrasses au bord de la seine (la terrasse è quando si può prendere qualcosa da bere stando fuori). 

Se siete dei tipi alternativi, mi consigliamo di andare a La Gare, un locale che un tempo era una stazione dei treni. 

Se invece vi piacciono i rooftop, ve ne consigliamo due: comme à la plage (come se foste in spiaggia) o le perchoir (il locale abbastanza conosciuto in città). Di perchoir ce ne sono parecchi (e tutti con un tema diverso). A noi piace molto quello del Marais che ha un décor in stile coloniale (palmeti e tessuti con stampe etniche). 

Iscriviti alla Newsletter!

L'articolo ti è piaciuto? In pochi click riceverai gli aggiornamenti su articoli, novità e tante altre curiosità. Ti aspettiamo!

Leave a Reply